C. COMPRESSIONI TORACICHE (Massaggio Cardiaco Esterno)

Se il polso carotideo è assente ciò significa che è assente un'attività cardiaca efficace.

E' necessario provvedere alla circolazione artificiale per mezzo delle compressioni toraciche o massaggio cardiaco esterno.

II cuore si trova all'interno della gabbia toracica subito dietro lo sterno; comprimendo lo sterno il cuore viene schiacciato contro la colonna vertebrale e questo, assieme ad un aumento della pressione all'interno del torace, permette al sangue contenuto nelle camere cardiache e nei grossi vasi di essere spinto in circolo; rilasciando il torace il cuore si riempie di nuovo.

 

Tecnica:

Ricerca del punto di compressione e posizione delle mani:

fai scorrere l'indice ed il medio lungo il margine inferiore della cassa toracica ed individua il punto di incontro dell'ultima costa con lo sterno;
appoggia le due dita al di sopra di questo punto sulla parte ossea dello sterno;
appoggia il "calcagno" dell'altra mano accanto alle due dita; questo è il punto corretto dove effettuare le compressioni;
appoggia il "calcagno" della prima mano sopra l'altra ed intreccia le dita per assicurarti che rimangano sollevate e non comprimano le coste.
appoggia il "calcagno" della prima mano sopra l'altra ed intreccia le dita per assicurarti che rimangano sollevate e non comprimano le coste.

 

Esecuzione del massaggio cardiaco:

posizionati in modo che le tue braccia e le spalle siano sulla verticale dell'area della compressione;
comprimi ritmicamente il torace ad una frequenza di 80-100/min; il torace si deve abbassare di 4-5 cm;
la compressione ed il rilasciamento devono avere la stessa durata;
mantieni le braccia tese, sfruttando il peso del tronco;
alterna 15 compressioni a 2 insufflazioni se sei solo;
se i soccorritori sono due si alternano 5 compressioni toraciche ad 1 insufflazione.
dopo 3-4 cicli, e successivamente ogni pochi minuti, ricontrolla il polso carotideo; se è assente, continua;
non interrompere mai il BLS per più di 5 secondi.

 

 
comprimi ritmicamente il torace ad una frequenza di 80-100/min; il torace si deve abbassare di 4-5 cm;
la compressione ed il rilasciamento devono avere la stessa durata;
mantieni le braccia tese, sfruttando il peso del tronco;
alterna 15 compressioni a 2 insufflazioni se sei solo;
se i soccorritori sono due si alternano 5 compressioni toraciche ad 1 insufflazione.
dopo 3-4 cicli, e successivamente ogni pochi minuti, ricontrolla il polso carotideo; se è assente, continua;

 

Indietro Torna alla pagina iniziale - CORSO BLS - Avanti nel Corso